Malegno, Ossimo, Borno. La leggenda continua (1989-2014)

Malegno, Ossimo, Borno. La leggenda continua (1989-2014)

di Roberto Salvetti

Atto secondo della storia a fumetti di una delle competizioni più amate dagli appassionati di automobilismo e più apprezzate dai piloti. Continuazione ideale del libro "Malegno - Ossimo - Borno. Le origini di una cronoscalata leggendaria (1964-1988)", il filo della narrazione della celebre cronoscalata camuna riprende là dove era stato interrotto, ovvero alla vigilia dell'inaugurazione di un nuovo tracciato, per raccontare gli ultimi anni di storia di uno tra i percorsi più selettivi e spettacolari dell'automobilismo sportivo. Con un dislivello di oltre 500 metri, da colmare su un tracciato lungo poco meno di 9 km, piloti e vetture si danno battaglia sui ripidi tornanti della Valcamonica. Ma quello della Malegno-Borno è anche, o forse soprattutto, un vero e proprio rito collettivo, un rito che inizia coi primi rombi dei motori durante le prove e che culmina, al massimo del pathos, con la gara. Nel mezzo ci sta un po' di tutto, le rivalità, i record da battere, le promesse da mantenere, le note di colore, piccole e grandi storie che nascono e finiscono in un week-end.