Gabbie. Il «romanzo» di due compagni di banco

Gabbie. Il «romanzo» di due compagni di banco

di Giovanni Mariotti

Nella prima metà degli anni Cinquanta Fabrizio Puccinelli e Giovanni Mariotti sedevano su un banco del Liceo Classico Niccolò Machiavelli di Lucca. Poi le loro strade di separarono.

Un'esperienza disordinata e dolorosa, e il conflitto con la famiglia condussero Fabrizio, figlio di borghesi, in un ospedale psichiatrico dove conobbe l'elettrochoc e il coma insulinico. Orfano di uno scalpellino e con una madre domestica, Giovanni emigrò a Milano e visse affidandosi alle cose e alle circostanze. Attraverso la giustapposizione di due testi, il primo di Fabrizio e il secondo di Giovanni, "Gabbie" disegna in filigrana l'enigmatico divergere di due destini.